Lun - Ven 8:00 - 20:00 • Sab 9:00 - 14:00

+39 349 586 8829

Sede Operativa: Via Morghen, 88 - 80129 Napoli (NA)

Top
 

I comportamenti alimentari da Leopardi agli e-shoppers

Demetra - Convegno

I comportamenti alimentari da Leopardi agli e-shoppers

Purtroppo i comportamenti alimentari della società attuale non sono distanti dal pensiero di Leopardi. Ci si allontana infatti sempre più da un’alimentazione sana ed equilibrata che, come è già noto in letteratura, ha un effetto positivo sulla salute dell’uomo. Non a caso si osserva un mostruoso disordine alimentare che spiega il rovescio della piramide alimentare in un’era caratterizzata dagli acquisti on line che possono troppo spesso portare all’acquisizione di stili di vita alimentare inadeguati.
La nostra esperienza come nutrizioniste (mia e della mia preziosa collaboratrice e collega dott.ssa Gina Cavaliere assolutamente da citare) ha messo in evidenza l’esistenza di comportamenti alimentari scorretti legati a dei luoghi comuni in materia non solo nutrizionale ma anche rispetto ai temi che riguardano la sicurezza alimentare, l’ambiente e la salute conseguenza di una disinformazione di fondo. Esempio, il frequente luogo comune, citato anche dalla maggior parte dei nostri pazienti, “i carboidrati come nemici della dieta”. In aggiunta anche i fenomeni di inquinamento percepiti erroneamente dalle persone, come il non bere acqua del rubinetto o non acquistare e utilizzare prodotti di qualità della nostra terra, hanno contribuito ulteriormente a spaventare il consumatore allontanandolo sempre più dall’effettuare una spesa consapevole e responsabile.
Questo ha spinto l’Associazione Demetra ad investire e promuovere una ricerca, da me coordinata, volta a smascherare questi falsi miti e determinare quanto siano presenti nella popolazione. Lo studio, di cui mostreremo i primissimi dati, è stato impostato in maniera molto articolata. Una piccola parte dei dati che presenteremo è stata estrapolata dal questionario che abbiamo elaborato e diffuso in rete attraverso il sito istituzionale dell’Associazione e i social network. Abbiamo inoltre ritenuto interessante utilizzare come campione di popolazione Napoli e la regione Campania, rappresentativa di diverse tradizioni culinarie, prodotti tipici, ritrovi gastronomici e leggende metropolitane delle più fantasiose. Il nostro è uno studio in corso che auspichiamo abbracci una sempre più vasta popolazione e ci consenta di estendere tale indagine anche al di fuori della regione Campania.
Dall’indagine effettuata, è emerso che la maggior parte dei campani ha un’alimentazione sbagliata e fortemente influenzata da canali informativi non adeguati: internet prende il sopravvento, sostituendo la figura persino la figura del medico di base. Le credenze più rappresentative nella popolazione sono: i carboidrati nemici della dieta; l’acqua del rubinetto non sicura e potabile ; una diffusa sfiducia nei controlli istituzioni che provoca il mancato acquisto di prodotti di qualità della nostra campania felix.
Oggi è quindi indispensabile parlare di alimentazione ambiente e salute in una prospettiva di sostenibilità.
Questo è l’approccio che noi abbiamo con i nostri pazienti: prenderci cura di loro, educarli prima, durante e dopo la “tavola” e informali correttamente su tutto ciò che potrebbe compromettere il loro stato di salute e di benessere perché oggi più che mai «…la salute dell’uomo dipende da sistemi alimentari sani e non può prescindere dalla sostenibilità ambientale e dalla sicurezza alimentare…».

Fai click qui per vedere il video